• IL SIGNIFICATO DELLA RADIO DI FLUSSO

    La Radio di Flusso è a mio avviso la definizione meno conosciuta ma anche più controversa, oltre che peggio dibattuta, nella Radio italiana. Culturalmente e operativamente la Radio di Flusso rappresenta la concezione opposta a quella della Radio a Programmi; i sostenitori più fervidi di quest’ultima la risolvono in modo quasi sprezzante come la Radio “Tutta Uguale” o con il “Clock Fisso”. Ho anche sentito affermare che la Radio di Flusso sia quella noiosa come se quella della stanchezza all’ascolto fosse una sua prerogativa esclusiva completamente estranea a qualsiasi forma di Radio a Programmi. Baggianate. L’oggettività è che, tra le prime 5 Radio Nazionali per ascolto, ben 3 grandi Brand sono Radio di Flusso: RTL 102.5, RDS e RADIO ITALIA. E i loro ascoltatori non si annoiano affatto…

    Continue reading

    Published by:
  • TAVOLO EDITORI RADIO: CUI PRODEST?

    No, non è un articolo politico; ho rispetto per la Politica per scriverne in questo sito che promuove solo il mezzo Radio, i suoi Formati e il suo Marketing. La politica del settore è movimentata dal Tavolo Editori Radio (obiettivo = proprietà della rilevazione ufficiale degli ascolti) e c’è un primo output di ciò: è il Ritardo, quello con la “R” maiuscola. La prima e nuova ricerca ufficiale TER non partirà a inizio anno, come previsto. Tafazzi, Atto Primo. La regia proprietaria tra i 2 istituti prescelti, GfK Eurisko e Ipsos, avrebbe richiesto più tempo e più impegno del previsto per la sua implementazione. Dunque la gestione delle 120.000 interviste annue sarà posseduta del Tavolo Editori Radio; speriamo non decida di diventare proprietario anche degli ascoltatori, così da avere pure tutti loro sotto il pieno controllo funzionale.

    Continue reading

    Published by:
  • UN PENSIERO A… E UNO PER… FRANCO NISI

    Dolore. Grande dolore. La scomparsa di Franco Nisi ha colto i più di sorpresa, compreso lo scrivente. Nonostante il mio ricorso alla Fede, ai giorni che passano non corrisponde una diminuzione della commozione e di un certo smarrimento. E qui, in un sito che si occupa di Formati e di Marketing Radiofonico, una condizione anomala per elaborare un lutto, diventa doveroso e per me necessario esprimere un tributo e un ringraziamento a Franco. Purtroppo, post-mortem. Ben inteso, non mi aggiungo ora ai suoi amici, non ne facevo parte; certamente non ho mai fatto parte nemmeno dei suoi detrattori, pochi ma invidiosi. Sono nella maggioranza di chi l’ha conosciuto sul lavoro e che ne ha rispettato ed apprezzato lo standing alto e la competenza sempre a disposizione di tutti. Valori unici.

    Continue reading

    Published by:
  • IL GLOSSARIO PER CAPIRE GLI ASCOLTI

    Ascolto Settimanale, Giorno Medio e Quarto d’Ora ma anche Share, Gross Rating Point e quant’altro. Quanti termini e… bisogna conoscerli. Sì, perché se si voglia davvero sapere cosa stia avvenendo alla propria emittente o descrivere a un semplice cliente o a un interlocutore professionale in agenzia o centro media la dinamica degli ascolti del mezzo o della propria stazione è necessario averne ben compreso il significato e il valore. E non si tratta di ostacoli conoscitivi insormontabili, anzi. Mi capita spesso però di doverne chiarire il significato anche a interlocutori insospettabili. Da tempo cercavo una rappresentazione visiva e l’ho trovata qualche sera fa in un testo acquistato al NAB di Las Vegas e intitolato “Numbers To Dollars”. Il titolo è certamente di buon auspicio, le immagini aiutano davvero molto.

    Continue reading

    Published by:
  • LA RADIO “ROCK” IN ITALIA…

    Cominciamo con una affermazione senza possibilità di smentita; la radio di formato “Rock” in Italia si chiama Virgin Radio. Ciò non toglie meriti o potenziali ad altre emittenti che peraltro raccolgono in qualche caso ascolti più che significativi, come la nota Radio Rock a Roma, o a start-up appena nate come Radio Freccia del gruppo RTL 102.5, ma di fronte ai numeri dell’emittente del gruppo Mediaset si deve riconoscere che l’equazione “Formato Rock = Virgin Radio” è ormai scolpita. 2.364.000 ascoltatori nel giorno medio e 197.000 ascolti medi nei quarti d’ora tra le ore 6 e le 24. Eccellente. Ci sono tuttavia su Virgin Radio un paio di osservazioni che nascono dall’analisi sul profilo di ascolto che possono far riflettere sul fatto che la vicenda di quel formato non sia comunque ancora chiusa, specie verso il futuro. Continue reading

    Published by:
  • MASTER IN COMUNICAZ. MUSICALE AL VIA

    Lunedì 7 novembre comincia il “Master in Comunicazione Musicale” della Università Cattolica di Milano. Sotto la direzione di Gianni Sibilla una valida organizzazione e un gruppo di docenti assai qualificati (tutti, ad eccezione del sottoscritto…) si occuperà di formare i 27 studenti laureati per lo più in Scienze della Comunicazione che hanno superato le severe selezioni e che hanno scelto di voler trasformare la loro passione per la musica in un lavoro. Come professore a contratto del Master mi trovo al 13° anno consecutivo di docenza e conto che ciò porti fortuna; nel frattempo ho pensato anche per quest’anno di rinnovare il percorso del mio insegnamento. Il corso di “Teorie e Tecniche della Radio Musicale” è in partenza ed è significativamente aggiornato tanto nei contenuti quanto nella forma.

    Continue reading

    Published by:
  • QUANDO LA PASSIONE… SI VEDE…

    Il battito del cuore è uno degli effetti sonori più difficili da far ascoltare in Radio. E’ stata una bella sfida farne un’icona, certamente vinta. Cinque secondi di battito del cuore e poi una voce straordinaria che con tono profondo comunica “RADIO 24… La Passione… Si Sente…”. Sintonizzandovi su RADIO 24 chissà quante volte avrete ascoltato e riconosciuto il “liner” appena descritto. Certamente c’è voluta molta passione per credere nel progetto originario ma anche, ne sono certo, ce ne vuole molta ogni giorno per tenerla viva; è avvertibile, e non solo perché il “liner” tende a sottolinearlo. La prima Radio completamente parlata (salvo pochissime quanto inutili eccezioni di contenitori di tipo musicale) ha ora forse necessità di una integrazione di indirizzo? Probabilmente ciò lo si può “vedere”.

    Continue reading

    Published by:
  • RADIO PER PROFESSIONE, PARTE 2

    L’immagine di questo articolo è dedicata al Commerciante, qui interpretato in versione fiducia. In effetti i Commercianti, unitamente agli Artigiani, sono da sempre la categoria professionale con la più elevata durata di ascolto giornaliero alla Radio, ora prossima a sfondare il muro dei 300 minuti, siamo a 295 e in crescita. Quasi 5 ore tutti i giorni per oltre 6.100.000 individui, oltre l’80% del totale della popolazione dei Commercianti e Artigiani del nostro Paese. La necessità di approfondire ulteriormente l’argomento dell’ascolto per Professione è stata suscitata da alcune domande, originate dallo stupore di vedere Operai e Commessi così sempre primi e forti in tutte le ore nel grafico Lunedì-Venerdì dell’articolo precedente. Osserviamo ora con soli 2 grafici come si svolge tutta la dinamica.

    Continue reading

    Published by: