Author Archives: Claudio Astorri

About Claudio Astorri

About Claudio Astorri

Consulente Radiofonico e Professore del Master in Comunicazione Musicale

QUICK STORY: R 101 ADVERTSING EXT

Dopo aver pubblicato il primo articolo Quick Story essenzialmente sul perché si chiami “R 101” mi ha scritto Giuseppe Mazza che all’epoca del lancio della stazione lavorava per Saatchi & Saatchi, l’agenzia scelta da Mondadori nel 2005 per il primo lancio della sua stazione. Ci siamo scambiati qualche ricordo dopo oltre 10 anni, lieti di esserci ritrovati, ma anche dei file che riassumono la prima campagna da lui stesso creata e coordinata. Siamo nel 2005 e nel contesto della appena avvenuta transizione dal Tribunale a Mondadori della proprietà del mezzo; si era già scelto il renaming “R 101” e occorreva come prima cosa trasferire l’idea che l’emittente fosse tornata live e con un nuovo percorso per un nuovo ciclo. Non era ancora stato scelto il claim “Le Canzoni che Ami degli 80, 90 e di oggi”. Mi sembrano idee fresche e da condividere, così…

Continue reading

Published by:

DOMANDE APERTE: LA RILEVAZIONE CATI

Molti sono i motivi per occuparsi e preoccuparsi della rilevazione CATI di TER attualmente in corso. Proviamo a elencarli. 1) TER è una “AUDI” anomala, senza partecipazione dell’UPA e quindi del mondo della pubblicità. Buona idea? 2) La governance tecnica con regia interna di TER e con input da 2 istituti esterni, GfK e IPSOS, si è rivelata problematica e ne sono espressione i ritardi nella pubblicazione del 1° trimestre e le spiegazioni scritte fornite via PEC alle singole emittenti. Questione dell’inizio? 3) La grave esplosione del tavolo del CdA da parte di Radio Mediaset getta discredito su TER e la sua operatività. Un caso isolato? 4) La sospensione totale della sperimentazione del meter e la focalizzazione esclusiva sul sistema CATI, antico, molto costoso e basato solo sul ricordo di ascolto e non su quello misurato elettronicamente. Cui prodest?

Continue reading

Published by:

CAMBIO DI PARADIGMA PER LA RADIO by MILLER

E’ vivace in questi giorni anche in Italia il dibattito tra gli operatori che ha seguito la pubblicazione di un rapporto di Larry Miller intitolato: “Cambio di paradigma: perché la Radio deve adattarsi alla crescita del digitale”. Larry è un qualificato professore universitario di New York ed è direttore di un programma di studi finalizzato al Music Business. L’autore del rapporto ha il merito di aver scatenato un vulcano di discussioni che coinvolgono la Radio, la Musica, il Digitale e i Giovani sia nella chiave di oggi che in lettura futura; il suo contenuto è però ospitato su una piattaforma lobbystica di interessi discografici che chiede più e nuovi rilevanti diritti alle Radio. Le risposte e le obiezioni si sono palesate a tempo di record; in primis Pierre Bouvard, responsabile ricerche di CUMULUS e Dennis Wharton, autorevole Vice-Presidente del NAB.

Continue reading

Published by:

MUSIC PROGRAMMING WEBINAR… E’ ORA!

Martedì 12 settembre si svolgerà la 13^ edizione del MUSIC PROGRAMMING WEBINAR. E’ una sorta di gathering ricorrente, un ritrovo on-line che dura 4 ore degli operatori Radio che hanno a che fare con la Musica. Direttori, Station Manager, Head Of Music… si accettano anche apprendisti stregoni dell’arte di selezionare e programmare la Musica. Rigorosamente per le sole Radio Locali, Web, Sat o In-Store. La tecnologia di GoToMeeting è spassosa; ci si vede tutti e si parla anche simultaneamente. Microfono libero, come non accade on-air. E la vivacità è più che assicurata. Sembra in effetti di essere nella stessa stanza. Certo, qualcuno tiene le fila e sciorina presentazioni e audio, prova a tenere il filo di un percorso e di qualche elaborazione; anche questa volta c’è una analisi speciale: “Playlist delle Radio Nazionali a confronto”. E’ il momento di agire e di iscriversi!

Published by:

ANALISI COMPETITOR: RADIO 24 vs RAI RADIO 1

Dopo il confronto tra R 101 e RDS e quello tra RMC e CAPITAL ecco un’altra Analisi Competitor. Mi piacerebbe poter scrivere ora che confrontiamo 2 emittenti News/Talk ma tecnicamente sarebbe gravemente errato, purtroppo. Più semplicemente ecco il confronto tra le 2 prime Radio di programmi con prevalenza di informazione di questo Paese: RADIO 24 vs RAI RADIO 1. Nonostante le mie 2 direzioni di successo (RTL 102.5 e RDS) siano in un format differente (CHR), ho sempre amato le Radio di Formato NEWS/TALK e ho avuto nella mia attività di consulenza un grandissimo privilegio, quello di ideare, proporre e di veder realizzata proprio la prima Radio completamente parlata in Italia, RADIO 24; ancora oggi devo ringraziare per quella esperienza unica Gianni Miscioscia e i vertici de IL SOLE 24 ORE del 1998, il dott. Galluzzo e il dott. D’Alessandro.

Continue reading

Published by:

RADIO RIFLESSIONI: LE INDAGINI DI ASCOLTO

L’atmosfera agostana è stata segnata dalla spiacevole sequela di gossip e di prese di posizione a tensione alta sulla pubblicazione riservata dei dati del 1° trimestre 2017 e sull’apparente esito negativo per Radio Mediaset della prima rilevazione degli ascolti TER. Non entro nel merito specifico. Aggiungo però un altro aspetto che invece non ha trovato spazio nei media ma che è serio almeno quanto, se non più, di quello del gruppo di Cologno; numerose Radio Locali hanno ricevuto dati estremi e sono o perplesse oppure sul piede di guerra. Con tutto il rispetto per i 155 milioni di Euro investiti da Mediaset nel mondo della Radio (e che testimoniano comunque la forza del mezzo), una pletora di Radio Locali sta rischiando le proprie aziende, non può essere trascurata e pesa con le proprie Associazioni nel CdA di TER peraltro più di Radio Mediaset…

Continue reading

Published by: