Category Archives: Analisi di Ascolto

E… LA FM… SAREBBE “FERRO VECCHIO”?

In questo momento è in atto una vera e propria aggressione speculativa all’interno del mondo del Broadcast Radiofonico. Pietro Gambadilegno e la banda Bassotti stanno narrando a zio Paperone che le infinite monetine del suo bunker-piscina, tutte faticosamente accumulate nel corso di un’intera vita, stanno andando fuori corso; i suoi tuffi dal trampolino e le nuotate nelle monetine dorate rischierebbero il crac assoluto, soldi che si trasformano in puro e semplice ferro vecchio. Gulp! L’affare proposto dai lestofanti prevede la conversione di tutte le sue monete in certificati di deposito, ovviamente i loro. Editori della Radio, siete zio Paperone ma forse avete qualche dubbio. La FM è il cumulo di monetine nel vostro deposito. E l’unica autorità che può metterle fuori corso è il mercato degli ascoltatori, non proprio Pietro Gambadilegno e la banda Bassotti.

Continue reading

Published by:

LOCALI vs NAZIONALI, REGIONE per REGIONE

La rilevazione nella singola regione è quella territorialmente più ristretta e in cui sia possibile confrontare gli ascolti delle Radio locali con quelli delle emittenti nazionali, sia pubbliche che commerciali. Come è noto e a cogliere e rispettare i dettami di legge sulla (teorica) separazione tra livello nazionale e locale, i dati di ascolto Radiofonico per le singole province sono invece disponibili per le sole Radio locali. Il livello della copertura di una regione è certamente sopra la media per le emittenti locali ma nella selezione naturale intervenuta a partire dal 1990 alcune si distinguono come “Super Station” e si fanno anche valere poi negli ascolti anche nei confronti diretti con le Radio nazionali, almeno nelle loro regioni di origine. Cominciamo il viaggio con le Top 20 di ogni regione e con le graduatorie che sono tutte per AQH Share 06-24. TER 2017.

Continue reading

Published by:

Il WEEKEND alla RADIO: OPPORTUNITA’ o NO?

L’ho sempre percepito dall’interno del mondo della Radio, sin dal 1981: il “weekend” è uno status mentale più degli operatori che del pubblico. Diciamolo chiaramente: siamo dei privilegiati che sono compensati per svolgere un’attività che amano profondamente, sostanzialmente dei viziati, e il fine settimana non rappresenta tanto il riapproprio di energie, il momento della cultura o la possibilità di condividere più tempo con la propria famiglia o i propri affetti ma piuttosto un attestato di merito per cui tutti i migliori non sono in onda oppure non lavorano al sabato e alla domenica. Ed è indispensabile essere in quel club. Non è forse così? Ma la Radio, come servizio pubblico a libero accesso 24/7, può permettersi tali atteggiamenti? E il sabato, in cui lavora il 45% di chi ha un’occupazione, può far parte dell’idea del “weekend”? Siamo sicuri di tutto ciò?

Continue reading

Published by:

TOP 5 alla PROVA dei QUARTI d’ORA LUN-VEN

Finalmente TER 2017 e questa volta con il volume annuale appena rilasciato; nei prossimi giorni sarà disponibile anche il cosiddetto “nastro” con cui sarà possibile effettuare elaborazioni avanzate. Nel frattempo possiamo cominciare un piccolo focus sulla competizione al vertice, quella tra le TOP 5: RTL 102.5, RDS 100% Grandi Successi, Radio Italia Solo Musica Italiana, Radio Deejay e Radio 105 sono nelle prime 5 posizioni degli ascolti Radiofonici ininterrottamente dal 1992 e da allora distaccano fortemente gli inseguitori. Cosa è successo questa volta, dunque nel 2017, e quali sono le novità salienti? In premessa è da sottolineare che per questa analisi escludiamo “sentiment” e “trend” nel complesso e scorretto confronto con le differenti metodologie d’indagine degli anni precedenti. Ci focalizziamo dunque sul solo dato del 2017. Interessante.

Continue reading

Published by:

I DATI ANNUALI di TER: RADIO LOCALI nel 7G

L’ascolto settimanale delle stazioni Radiofoniche in principio è molto semplice ed è generato dalla risposta dell’intervistato alla domanda: “Quale di queste emittenti ha ascoltato negli ultimi 7 giorni?”; si tratta dunque del riscontro del tipo “Questa sì, questa no…” alla somministrazione del vero e proprio elenco specifico di nomi e di slogan delle emittenti iscritte alla rilevazione. Fondamentale esserci. Anche per le Radio Locali è la prima barriera di accesso. Complicata. Le telefonate di intervista da parte degli istituti, nel 2017 e 2018 sotto l’egida di TER, propongono nella specifica provincia di residenza dell’intervistato tutte le emittenti nazionali e pubbliche, non solo le Radio Locali; non mi stancherò mai di sottolineare come la competizione per gli ascolti, e in questo caso per la top of mind awareness, sia paritetica per metodologia.

Continue reading

Published by:

I DATI ANNUALI di TER: SENTIMENT e TREND

Sono stati appena pubblicati i dati annuali di TER (Tavolo Editori Radio), quelli che si riferiscono all’anno 2017. Come è noto si è trattato del primo anno della nuova ricerca sugli ascolti Radiofonici durante il quale si sono succedute alcune complicazioni, veti incrociati, analisi super-partes e decisioni sofferte, per usare un eufemismo. Tra i problemi sul campo vi sono la partenza ritardata a fine febbraio e la cancellazione postuma della rilevazione del 1° trimestre. I dati annuali che sono stati pubblicati si riferiscono pertanto solo al 2°, 3° e 4° trimestre. Sostanzialmente si tratta della rilevazione tra il 12 maggio e il 9 dicembre escludendo la pausa estiva. Non è possibile effettuare un paragone metodologicamente corretto con il dato annuale di Radio Monitor e del 2016. Ci si spinge ad alcuni confronti al solo scopo, come si dice in questi casi, di avere un “sentiment”.

Continue reading

Published by: