Tag Archives: Radio Monitor

Il TREND di ASCOLTO RADIO per DEVICE

Se ne sentono ma soprattutto se ne leggono sul Web di tutti i colori; le fake news più rilevanti per quanto mi riguarda sono quelle che si occupano dell’ascolto della Radio e dei suoi device, dei mezzi per riceverla, senza trascurare poi chi ne consegua deduzioni catastrofiste sul futuro stesso del mezzo. La intensità fake è articolata. Ci sono gradazioni di fake variabili ma quando giungono da Gufi e Guru Digitali da Tastiera si manifestano con scenari diversi dal reale e prossimi all’inferno e rendono l’idea stessa di Radio già morta e sepolta. Kaputt! Spiacente, non è così! Al solo scopo di provare a condividere quel magnifico concetto definito realtà trovo utile riassumere qualche dato proveniente da quella splendida entità chiamata indagine di ascolto. Qui abbiamo Radio Monitor dal 2013 al 2016, 120.000 interviste l’anno per 4 anni, dati statisticamente solidi.

Continue reading

Published by:

RADIO LOCALI TOP 15 IN CRESCITA

Dalla pubblicazione dei dati annuali di Radio Monitor 2016 le notizie e i grafici qui già diffusi al riguardo della crescita complessiva della Radiofonia Locale non sono stati pochi; d’altra parte tale evento collegato alla simultanea perdita di share del comparto della Radiofonia Pubblica e di quello della Radiofonia Nazionale non ha alcun precedente dal 1993 ad oggi. RAI Radio 1, RAI Radio 3 e Isoradio appaiono in evidenti trend negativi mentre alcune Radio nazionali, sia pur spinte da ulteriori acquisizioni di risorse frequenziali, mostrano il fianco dei loro formati giunti ad evidente saturazione causando inerzia e rallentando l’intero comparto. E’ uno scenario di opportunità, una finestra che si apre sulla crescita, che non ha precedenti per la Radiofonia territoriale; infatti le Top 15 tra le Radio Locali ne hanno già tratto un primo vantaggio significativo.

Continue reading

Published by:

MAMME ALL’ASCOLTO DELLA RADIO

La Mamma è la Mamma… ma… le mamme sono anche un vastissimo gruppo di consumatrici appassionate e fedeli, persone che prendono decisioni multiple sul fronte degli acquisti e delle relative esperienze, assidue fruitrici di molti media e con un potere di spesa davvero rilevante. Non tutte le mamme sono uguali. Ci sono mamme casalinghe, mamme lavoratrici, mamme tele-lavoratrici da casa, mamme giovani, mamme di figli più grandi, giusto per menzionarne alcune. Le mamme sono una porzione grandissima della nostra popolazione e sono donne che prendono decisioni di acquisto non solo per loro stesse ma anche per tutto il gruppo familiare. Si tratta di consumatrici multi-disciplinari ed esperte, socialmente attive e molto attente al tempo che dedicano alla famiglia, a sé stesse o all’amicizia. Le mamme sono sempre in movimento.

Continue reading

Published by:

LE STAZIONI RADIO E LO SMARTPHONE

Approfondiamo il tema dell’ascolto della Radio dai differenti device occupandoci dello smartphone, la croce e delizia dei consumatori e la dannazione e l’oggetto del contendere dei marketers. Occorre ricordare che lo smartphone è nel 2016 (dati Radio Monitor) soltanto il 4° device per fruizione del mezzo seguendo l’autoradio, l’apparecchio Radio e la TV. Il totale degli ascoltatori giornalieri dallo smartphone è peraltro ancora assai modesto ed è al di sotto dei 2.000.000 includendo ovviamente ogni forma di Radiofonia, pubblica e privata, nazionale e locale. E’ da precisare che l’ascolto da Smartphone può avvenire via WEB attraverso le numerose App disponibili a livello aggregato o di singola stazione ma anche con il funzionale ricevitore FM incluso nell’apparecchio, limitatamente a una parte di quelli con sistema Android e Windows Mobile.

Continue reading

Published by:

TOP INCREMENTI DI ASCOLTO 2015/2016

Recentemente è stato qui osservato come per la prima volta e nel 2016 il comparto delle Radio nazionali abbia perso quote di ascolto, sia pur lievemente. Analizzando in Radio Monitor gli incrementi top tra il 2015 e il 2016 delle singole stazioni con almeno 20.000 ascolti nel quarto d’ora medio tra le 6 e le 24 si ha una visione ancora più chiara di come sia cambiato il trend. Nella Top 10 delle crescite percentuali le prime 5 posizioni sono di Radio Locali e ve ne sono ben 6 entro la posizione numero 10. Si tratta di una boccata di ossigeno e di novità e addirittura una beffa per chi si era convinto che le Radio nazionali sarebbero state inarrestabili nella loro crescita. La “lezione” è che prima di tutto “piccole ma molto apprezzate brand possono crescere” e inoltre che le stazioni che crescono hanno una distinzione editoriale e/o legami forti con il loro territorio specifico.

Continue reading

Published by:

RADIO 24, LA TEMPESTA SI SENTE

La cronaca di queste settimane ha posto il Gruppo 24 Ore, di cui Radio 24 è parte, in ulteriori difficoltà dopo quelle gravi e già note di tipo finanziario; mentre manca ad oggi ancora l’accordo sull’aumento di capitale che il CdA ha richiesto all’Assemblea degli Azionisti del valore di Euro 70 milioni, la reputazione pubblica è attaccata in modo profondo. Il gruppo editoriale di Confindustria, da cui ci si aspetta un modello di azienda, è oggetto di indagini della Magistratura su reati molto gravi quali false comunicazioni sociali e appropriazione indebita. Caos assoluto anche nell’organizzazione con uscite precipitose di figure apicali in concomitanza dell’annuncio del nuovo piano industriale che prevede tagli sul Personale del 30% entro i prossimi 3 anni. Radio 24 è nel gruppo certamente una delle aree meno problematiche e ci si augura che i suoi lavoratori e collaboratori siano al riparo dalla tempesta.

Continue reading

Published by: