Tag Archives: Formati Radio

SOGNI RADIOFONICI di MEZZA ESTATE

Sogno della puntualità. TER 2018 consegnerà il giorno 24 luglio i dati di ascolto riservati del 2° trimestre e quelli pubblici del 1° semestre. Così pare. Sembrerebbe una data già tardiva visto che le interviste del 2° trimestre e dunque del 1° semestre si sono chiuse il 25 giugno. Ben un mese di elaborazione, validazione e definizione dei rapporti. Nell’era dell’informatica e dell’intelligenza artificiale è un’enormità. E peraltro a maggior ragione per un mezzo elettronico come la Radio che ha bisogno di indicazioni in tempi brevi. E con tutto quello che costa l’indagine. E’ altamente probabile che anche questa data di rilascio della rilevazione di ascolto TER 2018 verrà dilazionata, come è sempre avvenuto sin da ISAR ’83 per passare a tutte le AUDIRADIO, alla successiva RADIO MONITOR e per giungere ai giorni nostri con la stessa TER. Sia chiaro, sempre e comunque… date dilazionate!

Continue reading

Published by:

3 VIDEO SUI CONCETTI DI BASE DELLA RADIO

Lo scorso 26 ottobre si è svolto un evento organizzato dalla Fondazione della Fiera di Milano: “Fiere e Radio: Forme di Interazione nell’Era Digitale”. Ho realizzato per il convegno che si è svolto presso Palazzo Giureconsulti nel cuore di Milano un intervento della durata di 1 ora circa. L’occasione dell’incontro con un’altra industria, in questo caso con quella delle Fiere, è sempre un’occasione di riflessione e di scambio dei concetti di base; uno scambio presuppone che l’interlocuzione tra le parti sia semplificata, ai minimi termini, senza troppe sovrastrutture. Mi auguro di essere stato chiaro e semplice. A seguire ci sono 3 video su altrettanti concetti della Radio che sono stati realizzati montando e elaborando 3 segmenti dell’evento dai tecnici della Fondazione della Fiera di Milano che mi sento ancora di ringraziare. Proviamo a investire qualche minuto?

Continue reading

Published by:

IL LABORATORIO DEI FORMATI #1 AL MONDO

Sono al 13° anno consecutivo di insegnamento al Master in Comunicazione Musicale della Università Cattolica di Milano come professore a contratto del corso di “Teorie e Tecniche della Radio Musicale”. Mentre ringrazio il direttore didattico del Master, Gianni Sibilla, per la fiducia che mi ha rinnovato ogni anno, il perché io senta tanta costanza e anche tanto entusiasmo in questa attività non mi è di difficile lettura; il rapporto in aula con gli studenti, nel contesto qualificato e unico di quella Università, crea piacevolmente e obbligatoriamente delle “isole” temporali di ricerca e di riflessione sui concetti originali e vigenti del mezzo Radio e, soprattutto, li mette alla prova della chiarezza attraverso l’insegnamento. La più recente delle domande dalle “isole”?… Perché il laboratorio dei Formati più interessante è quello degli U.S.A.?

Continue reading

Published by:

IL SIGNIFICATO DELLA RADIO DI FLUSSO

La Radio di Flusso è a mio avviso la definizione meno conosciuta ma anche più controversa, oltre che peggio dibattuta, nella Radio italiana. Culturalmente e operativamente la Radio di Flusso rappresenta la concezione opposta a quella della Radio a Programmi; i sostenitori più fervidi di quest’ultima la risolvono in modo quasi sprezzante come la Radio “Tutta Uguale” o con il “Clock Fisso”. Ho anche sentito affermare che la Radio di Flusso sia quella noiosa come se quella della stanchezza all’ascolto fosse una sua prerogativa esclusiva completamente estranea a qualsiasi forma di Radio a Programmi. Baggianate. L’oggettività è che, tra le prime 5 Radio Nazionali per ascolto, ben 3 grandi Brand sono Radio di Flusso: RTL 102.5, RDS e RADIO ITALIA. E i loro ascoltatori non si annoiano affatto…

Continue reading

Published by:

FATTORI CRITICI NEI PROGETTI RADIO

E’ da molti anni che il mio mestiere è quello di progettare Stazioni Radio; da RTL 102.5 nel 1988 a tutti i miei progetti più recenti fino ad oggi, sono trascorsi oltre 27 anni di esperienze sempre in primissima linea; ho effettuato dei “Project Design” al servizio di RADIO 24, di RDS, di R 101 e di tante altre Radio Locali ma anche Estere. Qualche amico molto gentile sostiene che dentro di me vi sia uno station manager migliore del consulente progettista. Potrei pensarlo anch’io visti i risultati ottenuti con RTL 102.5 e RDS. La mia esperienza è che comunque bisogna a suo tempo aver pensato bene e aver condiviso molto con gli stretti collaboratori prima di poter agire al meglio, anche nella funzione di station manager. Il progetto condiviso, frutto di analisi e innovazioni importanti, come in tutte le attività è l’assoluto punto di partenza verso il successo.

Continue reading

Published by: